LUBIAM, TRADIZIONE E INNOVAZIONE A PITTI. GRAZIE ANCHE ALLA STILLI SOLUTIONS

Ringraziamo il giornalista Paolo Serena per questo interessante articolo, dedicato a Pitti ma soprattutto a Lubiam e alla sua partnership con Stilli Solutions!

Oltre mezzo secolo fa, agli inizi degli anni Cinquanta – in quella Sala Bianca di Palazzo Pitti che oggi ha quei ricordi e contorni sbiaditi, che sanno di charme e leggenda – venivano organizzate le prime sfilate di moda fiorentine, sotto gli occhi attenti di star e compratori stranieri. Nasceva quella manifestazione che oggi è rinomata in tutto il mondo: Pitti Immagine.
A più di sessant’anni di distanza da quei momenti che hanno segnato la storia della moda italiana – cambiate le tendenze, i tagli e gli abiti, e modificato perfino il centro di esposizione, dove i più grandi stilisti mostrano al mondo intero le loro nuove creazioni – Pitti Immagine rimane ancora oggi un’icona planetaria della moda; un evento imperdibile per tutti gli addetti ai lavori.

A Pitti è presente da quarant’anni un’azienda che fa della cura dei dettagli e del Made in Italy i propri punti di forza, mantenendo fede alla propria tradizione ma guardando anche avanti verso l’innovazione: la Lubiam, impresa mantovana del menswear di alta gamma, attiva sul mercato dal 1911.
Una realtà che sta vivendo un periodo particolarmente florido, con una crescita costante del fatturato negli ultimi sette anni e con idee ben delineate per il futuro.

Per parlare più nel dettaglio del loro momento positivo e delle prospettive aziendali, abbiamo incontrato a Pitti Immagine, nello stand della Lubiam, Giovanni Bianchi e Beatrice Passeri, rispettivamente ‘Responsabile dell’ufficio stile’ e componente dell’ ‘ufficio comunicazione e relazioni esterne’.
Proprio Giovanni porta un cognome denso di significati per questa realtà: Bianchi.
“Io faccio parte della quarta generazione – sottolinea orgoglioso il responsabile dell’ufficio stile – di questa azienda familiare. Siamo molto legati al nostro territorio e nel 2017 siamo stati premiati dalla Regione e da Unioncamere Lombardia per la categoria ‘continuità generazionale’ come eccellenza imprenditoriale della zona: una gratificazione per tutti noi, per la nostra famiglia, ma anche per tutti quei collaboratori che, anche loro, lavorano con noi da diverse generazioni”.

A proposito di collaborazioni esterne, merita una menzione speciale la Stilli Solutions, come ci spiega Beatrice Passeri: “Il nostro rapporto è nato durante Pitti, in occasione di un momento cruciale per l’azienda: la presentazione della nostra collezione. Stilli è un partner affidabile e perfetto su Firenze. Ormai siamo a Pitti Immagine da 40 anni e dal 2016 collaboriamo con Stilli, che ci ha sempre offerto un servizio valido, rapido ed efficace”.

Oltre cento anni di storia e scenari ben delineati per il futuro prossimo: strategie e progetti, infatti, sono già stati sviluppati in maniera dettagliata dalla Lubiam, che per il 2018 vuole trovare una nuova sede per il proprio showroom a New York, implementare la piattaforma B2B dedicata al mondo del retail e ampliare la rete dei partner nel servizio su misura.

Lo stesso servizio su misura rappresenta oggi un’ampia fetta del fatturato totale aziendale (circa il 10%), grazie alla sua struttura veloce ed efficace, e può adesso contare su un valore aggiunto di estrema importanza, il tinto in capo: una lavorazione particolarmente complicata – di cui la Lubiam è considerata leader – e che l’azienda ha messo a disposizione anche di questo settore.

Sono molte le storie e le caratteristiche che sembrano segnare, in un futuro già scritto di grandi soddisfazioni, la Lubiam. Ma un elemento in particolare, che contraddistinguerà prossimamente l’azienda mantovana, merita una speciale menzione: il velluto. Un gradito ritorno per questo attore della collezione autunno/inverno 18/19 presentata a Pitti, che si è distinta per la molteplicità dei colori e la grande leggerezza.